Crisi climatica: 200mila firme perché la politica si occupi di ambiente

Posted on

Oltre 200mila firme in meno di un mese. E quale mese. La petizione lanciata da Green&Blue perché la politica ascolti l’appello degli scienziati del clima ha superato le 200mila firme ed è entrata così tra le 50 petizioni più popolari di sempre su Change.org in Italia. È successo tutto in 28 giorni: lo scorso mercoledì 3 agosto cinque scienziati del clima (il direttore dell’Istituto di scienze polari Carlo Barbante, il vicepresidente del Working Group III dell’Ipcc Carlo Carraro, il presidente della Fondazione centro euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici Antonio Navarra, il fisico del clima CNR Antonello Pasini, il presidente della Società italiana per il clima Riccardo Valentini) pubblicano su Green&Blue una lettera appello, per dire che alla luce della gravità della crisi climatica “appare urgente porre questo problema in cima all’agenda politica”.

Il content hub del gruppo Gedi fa suo l’appello e lancia la petizione su Change.org: in meno di una settimana, l’8 agosto, si superano le 100mila firme. Sottoscrivono l’appello associazioni, personaggi dello spettacolo e dello sport. Neanche il Ferragosto rallenta le adesioni, sotto l’ombrellone o nelle città caldissime dove gli effetti del riscaldamento globale sono ormai così evidenti, i cittadini continuano a firmare e piano piano anche nella campagna elettorale il tema dell’ambiente diventa più cruciale.
 

Gli scienziati sono stupiti da una tale adesione e la interpretano come un segnale di fiducia nel loro lavoro: “Grazie ai tanti che hanno condiviso la nostra impostazione scientifica e le nostre richieste di porre la crisi climatica in cima alle agende politiche. – dice adesso Antonello Pasini nel commentare il traguardo delle 200mila firme –  Abbiamo bisogno che la migliore scienza ci guidi nel nostro sviluppo futuro. Chi non la considera non fa il bene del Paese”.
 

Le domande ai partiti
 

Le iniziative di Green&Blue per sostenere l’appello degli scienziati continuano: in questi giorni è stato chiesto ad associazioni ambientaliste, imprese e attivisti di formulare domande specifiche ai partiti politici in vista delle elezioni per conoscere le loro proposte per affrontare la crisi climatica. E il sondaggio SWG per Italian Tech ha confermato che l’ambiente è un tema fondamentale per orientare il voto dei giovani tra i 18 e i 24 anni.
 

Le 200mila firme sono dunque soltanto una conferma di quanto in questo mese è apparso sempre più evidente: la politica deve fare proposte precise in campo ambientale, per i cittadini italiani è una priorità.

Argomenti

Jasaseosmm.com Smm Panel is the best and cheapest smm reseller panel Buy Twitter Verification for instant Instagram likes and followers, Buy Verification Badge, Youtube views and subscribers, TikTok followers, telegram services, and many other smm services. telegram, and many other smm services.